ESEGUIRE LA RIMOZIONE DEL VINIL AMIANTO

Rimozione pavimenti in linoleum e rimozione pavimenti in vinil amianto

Per dovere di cronaca è importante fare subito una prima distinzione tra i due materiali. Il linoleum è una miscela di olio di lino cotto assieme ad inerti, quali polvere di legno, sughero e pigmenti colorati, il tutto calandrato su di un tessuto di supporto. Il linoleum nasce in Inghilterra alla fine dell’ottocento e venne prodotto fino circa al 1960, quando comparì a fargli concorrenza un materiale più economico e resistente: il vinil amianto.
Il vinil amianto invece era un impasto di polimeri sintetici, fibre di amianto e pigmenti colorati, dal quale si ottenevano delle piastrelle di forma quadrata (30×30cm o 40×40 cm) dure, molto resistenti e di basso costo; per queste caratteristiche trovò larghissimo impiego dagli anni sessanta agli ottanta del novecento come pavimento di ambienti pubblici quali scuole, palestre, ospedali ed uffici.
Dopo approfonditi studi si è appreso che il rilascio di fibre dei pavimenti in vinil amianto è estremamente basso, motivo per cui questo materiale rientra nella famiglia di quelli contenenti amianto in matrice compatta; anche se ad oggi non esistono dei protocolli per l’inertizzazione dei pavimenti in vinil-amianto questo materiale è possibile inertizzarlo principalmente in due modi:

1. confinamento pavimenti di vinil amianto
2. rimozione pavimenti di vinil amianto

Voce di capitolato per confinamento pavimenti di vinil-amianto

Controllare che le piastrelle di vinil-amianto siano ben aderite al supporto
Deceraggio del pavimento, fase volontaria, ma consigliata per garantire una buona adesione dell’incapsulante di tipo C
Applicazione a rullo di due strati d’incapsulante CEMBLOK FILM tipo C, consumo 0,5 kg/m2
Applicazione a rullo, fresco su asciutto, di due strati di GEOGRIP ECO, al fine di creare una superficie ruvida sulla quale incollare il nuovo pavimento.
Tra l’applicazione di uno strato e l’altro attendere almeno 12h a 23°C e 60% UR
Incollaggio nuovo pavimento in sovrapposizione

Voce di capitolato per rimozione dei pavimenti in vinil-amianto

Sulla superficie del pavimento di vinilamianto da rimuovere applicare a spruzzo uno strato d’incapsulante ausiliario di tipo D, CEMBLOK BASE SPECIALE IMBIBIZIONE.
Rimuovere manualmente con spatole metalliche le singole piastrelle di pavimento dal sottofondo su cui sono incollate; durante questa fase è molto importante irrorare con l’inertizzante anche la parte di piastrella di vinil-amianto che era adesa al pavimento.
Imbustare in appositi sacchetti di plastica circa 30 piastrelle di vinil-amianto per volta e successivamente porre questi sacchetti dentro a dei Big Bag omologati con stampa R+A.
Il sottofondo delle aree precedentemente rimosse va irrorato con un’abbondante strato d’inertizzante CEMBLOK BASE SPECIALE IMBIBIZIONE e vanno rimossi manualmente, mediante l’ausilio di spatole d’acciaio (raschietti), eventuali vecchi residui.

resine per pavimenti Venber Verona

CLICCA SULL’ICONA per chiedere un preventivo o ricevere un consiglio dal nostro ufficio tecnico.

Commenti chiusi