Effetto stucco

Resine per pavimenti ed effetto stuccoresine per pavimenti Venber Verona

Le resine in una finitura antica e moderna

Le resine per pavimenti riescono sempre a trasformare in maniera profonda un ambiente, infondendo nuova luminosità ed estetica e rendendolo unico e personale. Con la linea dei prodotti Venber a Verona nasce la possibilità innovativa di ottenere un aspetto esteriore che guardi al futuro ma consapevolmente anche al glorioso passato di questa terra, ricco di fascino e magia.

resina per pavimentiCome potrebbe essere? A quale tecnica del passato ci si potrebbe ispirare? Per esempio si può prendere spunto da tutti quei materiali che hanno fatto da precursori all’avvento della resina, come per esempio gli stucchi decorativi rinascimentali. Non tutti sanno che questi materiali, in alcune varietà, hanno una lunga storia alle spalle e possono essere riprodotti dal punto di vista estetico con sostanze resinose per ottenere atmosfera innovative in cui la stessa finitura passa senza interruzioni dal pavimento alle pareti.

Uno degli aspetti particolari delle resine è che sono estremamente versatili e, nella nostra ditta Geo Hydrica, siamo in grado di lavorarle ricreando effetti ottici tipici di accorgimenti edili già usati in un passato, a volte anche remoto. Nei tempi andati erano note diverse tecniche per ottenere maggiore tridimensionalità e profondità nelle pareti e nei fondi. Ora queste tecniche molto complesse non sono più necessarie visto che queste finiture vengono ricreate agevolmente con le resine per pavimenti, a Verona.

Gli effetti tridimensionali che possono essere ottenuti con la resina sono molto vari e caratteristici. Nascono tutti dallo scopo di dare movimento e di ottenere un aspetto dinamico che cambia durante il giorno come un grande quadro che non si finisce mai di scoprire in tutti i suoi dettagli. Questa è un’idea molto antica che risale agli stucchi romani e che trova il suo massimo splendore nel rinascimento veneziano.


Leggi di più

Le tecniche del passato

La tecnica dello stucco veneziano risale alle ville venete del milleseicento e del millesettecento, e prima ancora, alle abitazioni patrizie dell’antica Roma. Si tratta di una lavorazione che aveva lo scopo di abbellire con chiaroscuri e movimenti di colore, in modo da non rendere monotono l’ambiente, oltre a questo dava un senso di spessore e profondità alle pareti. Ovviamente parliamo di dimore signorili e di un certo pregio di proprietà di nobili e mercanti, non certo delle abitazioni del popolo comune, che se non viveva in capanne era comunque escluso dalla possibilità di avere una casa che fosse anche estetica.

resine per pavimentiIn passato lo stucco veneziano veniva ottenuto con una mistura di acqua e calce aerea, chiamata grassello di calce, con finissima polvere di marmo. Questa conformazione abbinata a cambiamenti di tinta consentiva le variazioni di tonalità che davano l’effetto voluto e desiderato. Richiedeva molta pratica nell’applicazione e cura nella purezza delle polveri utilizzate.

Per questo motivo era fondamentale l’utilizzo di materiali specifici per l’epoca come la calce e i gessi, ottenuti con il metodo di produzione più antico, cioè tramite la cottura di pietre e rocce a base di calcio e ossidi di zolfo, o più frequentemente solfati di calcio. Dopo un lungo riscaldamento ad alta temperatura veniva effettuata la macinazione nei mulini per ottenere la polvere necessaria.

Questa polvere veniva poi miscelata con altre di vario colore e tonalità per ottenere effetti di ombreggiatura e l’aspetto in finto rilievo. In altri casi semplicemente rimaneva bianca e veniva abilmente modellata in modo effettivamente tridimensionale: si aggiungeva acqua per ottenere una malta plastica che potesse essere facilmente maneggiata.

Per molti secoli lo stucco è stato inteso solo ed esclusivamente come pasta da modellare per ottenere figure ornamentali in rilievo da applicare su cornicioni, facciate esterne o al massimo decorazioni di interni che ricordassero bordature, cordoni e balze. Vista l’esigenza di tridimensionalità ornamentale, ma con necessità di risparmio e velocità di  esecuzione, si iniziò gradualmente ad utilizzare calce e marmi per avere effetti di luce ed ombra in modo da creare un effetto di profondità.

Il metodo di produzione rimase sempre sostanzialmente questo e dallo stucco romano delle ville patrizie dell’Impero, con i sui motivi decorativi interni, si passò allo stucco veneziano in finto rilievo, ancora affiancato da tutti gli ornamenti tipici del barocco, con sbalzi e figure tridimensionali.

Le realizzazioni moderne con resine per pavimenti

Attualmente queste tecniche possono ancora venire utilizzate per prodotti a base calce, ma sono solo per applicazioni a parete; grazie alle resine Venber è possibile l’applicazione sia a pavimento che a parete e si ottengono gli stessi risultati estetici. In oltre non contenendo calce è possibile realizzarli in qualsiasi tinta senza problemi di smarrimento. Utilizzando materiali differenti, atossici e decisamente robusti, essa rende lo stesso effetto tridimensionale grazie ai trapassi chiaroscurali ottenuti dalle spatolature, in particolare nella finitura decorativa Colorpaving Epox stucco.

resine per pavimentiLe resine della linea Colorpaving consentono di ottenere l’effetto tipico degli stucchi romani e veneziani sia sui muri che sulle superfici in piano. Questo viene causato dal movimento della spatola che crea giochi  di luci, ombre e chiari scuri, conferendo così il tipico aspetto di profondità e tridimensionalità alla superficie in realtà liscia. Si ottiene così un ambiente nuovo e antico allo stesso tempo, dall’aspetto affascinante e moderno, ma con l’eleganza particolare delle realizzazioni di alcuni secoli fa.

La linea Colorpaving della  Geo Hydrica è riuscita nel compito di ricreare ai giorni nostri tutta la bellezza e la varietà estetica e decorativa dei vecchi stucchi romani e rinascimentali, senza la necessità di ricorrere alle complesse e difficoltose tecniche del passato. Al contrario, con una metodologia moderna e rapida, garantisce di ottenere una finitura estetica su misura, con uno sguardo all’antico ma con la praticità di oggi.


Commenti chiusi