CONSIGLI DI POSA SULLE RESINE PER PAVIMENTI

Come applicare le resine per pavimenti senza fare giunte

Nell’applicazione di resine spatolate per evitare le giunte, aree di raccordo fra strati resine per pavimenti Venber Veronacontigui in cui la tinta s’intensifica di tono, bisogna fare attenzione alle seguenti cose:

1. prima di applicare gli strati di finitura, levigare lo strato sottostante con carta vetrata del 60-80, al fine di eliminare cordonature ed uniformare gli assorbimenti; successivamente raccogliere le polveri.

2. Un applicatore può lavorare la resina a spatola, su di un’area di prodotto fresco di circa 5-7 m di larghezza e 1,0 m di profondità; mentre la larghezza si consiglia di non aumentarla la profondità non ha limiti e varia a seconda delle esigenze di ogni singolo cantiere.

3. Per superfici con larghezza superiore a 5-7 m, ad esempio 14 m, serviranno due posatori che dovranno procedere in modo sincrono sullo stesso asse, partendo dal perimetro esterno della stanza per incontrarsi al centro e poi scalare di posto e ripartire verso le pareti esterne; questa schema andrà ripetuto fino a completamento della stanza.
E’ molto importante spatolare il prodotto, entrambi, nello stesso modo e curare il punto d’incontro nella mezzeria della stanza, lasciandolo sempre coperto di prodotto. La direzione della spatolata deve essere sempre uguale sia all’andata che al ritorno e non deve mai invertirsi, altrimenti in quel punto la tinta risulterà più intensa perché invertendo si contro-lama e quindi si tampona; sul pavimento noterete formarsi delle fasce rettilinee larghe circa 10-30 cm di colore più intenso chiamate giunte da tamponatura

 

consigli-di-posa

Lo schema mostra un pavimento largo circa 10 m in cui le frecce orizzontali rappresentano la direzione di spostamento dei due posatori mentre le frecce curve rappresentano la direzione della spatolata, la linea tratteggiata indica la mezzeria del pavimento

 

4. Per superfici dove serve più di un applicatore consigliamo di avere una persona addetta alla miscelazione dei prodotti, in modo che i posatori non interrompano il ciclo di posa.

5. Ulteriori consigli per evitare fastidiose giunte sono di versare l’impasto di prodotto in piccola quantità, non sulla spatola, ma direttamente a pavimento e di usare poco prodotto rasandolo a zero in modo da muoversi velocemente sempre fresco su fresco.

6. Gli strati decorativi COLORPAVING EPOX STUCCO, INDUSTRIAL CHIC ed EPOX CEMENTO consentono una diluizione con acqua del 5%, l’aggiunta dell’acqua però schiarirà un po’ di tono la tinta, rispetto al prodotto puro, ragion per cui se si decide di diluire il prodotto bisogna farlo all’inizio del lavoro altrimenti si cereranno delle chiazze più chiare.

In sintesi i difetti estetici possono essere:

Giunte di raccordo tra uno strato e l’altro che si generano a causa di un eccessivo tempo d’attesa nel ritornare sulla zona di prodotto appena applicata, si manifestano come delle sottili ‘cuciture’ a zig zag di tono più intenso.
Tamponature si creano quando s’inverte la direzione della spatolata (si controlama) per cui risulteranno delle fasce larghe di colore più intenso.
Schiariture sono zone in cui si è applicato il prodotto diluito rispetto ad altre in cui lo si è applicato puro.
Cordonature sono righe di prodotto in rilievo, che l’applicatore puó decidere di lasciare o meno al fine di accentuare la texture del pavimento; non sono da considerare assolutamente dei difetti, soprattutto in pavimenti spatolati decorativi ad uso domestico, di show room o di negozo, ma sono lavorazioni manuali che enfatizzano ed impreziosiscono l’artigianalità e l’unicità dei quelo pavimento.

Commenti chiusi